BusitaliaCampania

banner topdx2

 

Ammissione al servizio

Per viaggiare è necessario essere in possesso di un titolo di viaggio riconosciuto valido ed idoneo dall’Azienda.
È obbligatorio convalidarlo nelle apposite validatrici non appena saliti sulla vettura utilizzata per il viaggio.
La convalida degli abbonamenti, ove prevista, deve essere effettuata al loro primo utilizzo.
Dopo la convalida è opportuno verificare l’esattezza della timbratura (data, orario) e in caso di errore o guasto della validatrice avvertire immediatamente il conducente, che procederà all’annullamento manuale del titolo.
Il documento di viaggio è personale, non cedibile e deve essere conservato integro per tutto il tempo della sua validità. Va esibito ad ogni controllo eseguito dal personale incaricato del Pubblico Servizio che, come tale, è tutelato dall’art. 336 del Codice Penale.
Il biglietto via SMS deve essere acquistato prima di salire a bordo e deve essere mostrato ad ogni richiesta del personale di servizio esibendo il messaggio ricevuto sul proprio cellulare.
Il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio deve acquistare il biglietto dall’autista facendone richiesta appena salito a bordo e presentando denaro contato.

 

Titoli di viaggio

I titoli di viaggio Busitalia Campania si dettagliano nelle seguenti tipologie:

BIC U
Consente di viaggiare sui Servizi Urbani Busitalia Campania in uno solo dei seguenti comuni: Angri, Baronissi, Cava de’ Tirreni, Fisciano, M. S. Severino, Olevano sul Tusciano, Pontecagnano Faiano, Salerno, Sarno, Scafati, Serre, Vietri sul Mare.

BIC SA
Consente di viaggiare sui Servizi Busitalia Campania nell’ambito Urbano e Suburbano di Salerno (Baronissi, Cava de’ Tirreni, Fisciano, Pellezzano, Pontecagnano, Vietri sul Mare).

BIC AC
Consente spostamenti tra due comuni sui servizi Extraurbani Busitalia Campania. Le classi tariffarie, da 1 a 12 variano in funzione dei comuni di origine/destinazione dello spostamento da effettuare.

BIC NA
Consente spostamenti Extraurbani Busitalia Campania da un comune verso Napoli e viceversa.

Le classi tariffarie, da 1 a 12 variano in funzione del comune di origine/destinazione dello spostamento da effettuare.

 

Vendita a bordo con sovrapprezzo e verifica del titolo

I titoli di viaggio sono in vendita presso tutte le rivendite autorizzate.
E’ attivo anche il servizio di vendita a bordo con sovrapprezzo (D.G.R. n.88/2013).
Il servizio viene svolto dal personale di guida che al contempo verificherà il possesso dei titoli di viaggio da parte dei passeggeri.
La vendita a bordo viene effettuata solo nel rispetto delle condizioni di sicurezza e regolarità del servizio e tenuto conto del traffico passeggeri.
Pertanto, nel caso non sussistano queste condizioni, il cliente sprovvisto di titolo non potrà appellarsi a nessuna eccezione in caso di assoggettamento a sanzione.
Per semplificare la vendita a bordo l’Azienda ha provveduto ad accorpare in 8 tipologie di biglietti le attuali 23 tipologie di titoli di viaggio previste dal sistema tariffario regionale. I biglietti acquistati a bordo devono comunque essere convalidati nelle apposite apparecchiature.

- E’ compito del viaggiatore documentarsi preventivamente sull’esatto titolo da acquistare in base all’itinerario di viaggio programmato.
- Il viaggiatore sprovvisto di titolo di viaggio che intende acquistare il biglietto dall’autista deve farne richiesta appena salito a bordo e presentare denaro contato.
- La vendita non può essere effettuata durante le operazioni di verifica;
- Per la tipologia titolo e corrispondente fascia, consultare www.fsbusitaliacampania.it o www.unicocampania.it

 

Biglietto con SMS

Il biglietto Busitalia Campania per i servizi urbani e l'area suburbana di Salerno può essere acquistato anche con un SMS, senza alcuna operazione di preregistrazione e senza l’uso di carta di credito. Il servizio di Mobile Ticketing è disponibile per i clienti di Wind, 3, TIM e Vodafone Italia ed è realizzato in collaborazione con Netsize (azienda del gruppo Gemalto),
Il titolo di viaggio elettronico ha lo stesso prezzo del biglietto cartaceo ed il suo acquisto deve essere fatto prima di salire sull’autobus, per non incorrere nelle sanzioni previste dalle norme per la “timbratura a vista”. Bisogna inviare un SMS al numero 4880882 scrivendo nel testo BIC U per il biglietto urbano di corsa semplice e BIC SA per il biglietto suburbano di corsa semplice. In pochi secondi, sempre via SMS, si riceverà il biglietto elettronico richiesto che risulterà convalidato automaticamente e, in caso di controlli, sarà sufficiente mostrarlo al personale. Al costo di € 1,10 per il biglietto BIC U, o di € 1,20 per il BIC SA, va aggiunto quello relativo al messaggio di richiesta, alla tariffa applicata dal proprio gestore di telefonia. Gli importi saranno scalati direttamente dal credito telefonico.
L’acquisto potrà avvenire anche attraverso le app degli operatori: MyWind, 3Mobility, TIM Mobility e Vodafone Trasporti.

 

Titoli di viaggio acquistati con App NUGO

NUGO è un’ulteriore modalità di acquisto di ticket aziendali.

Con tale App, tramite Smartphone, il viaggiatore può acquistare i titoli di corsa semplice BIC U (€ 1,10 ) per i servizi urbani e BIC SA (€ 1,20) per l’area urbana e suburbana di Salerno, per viaggiare sui servizi BUSITALIA CAMPANIA.

Per acquistare il titolo di viaggio tramite NUGO è necessario scaricare l'App (disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play) e procedere al pagamento del biglietto "digitale" selezionato.

I titoli di viaggio acquistati attraverso la piattaforma NUGO sono validi esclusivamente nella data indicata al momento dell’acquisto.

I titoli non sono rimborsabili ma è possibile, tuttavia, cambiare la data di utilizzo fino alle 23:59 del giorno antecedente la partenza e comunque per un numero massimo di 5 modifiche per lo stesso titolo.

I titoli di viaggio acquistati con NUGO devono essere scaricati sul proprio device (tasto “scarica”) ed è necessaria la validazione (tasto “attiva”); pertanto, il biglietto dovrà essere validato dal cliente prima dell’utilizzo (autovalidazione) e prima di salire sul mezzo, pena la non conformità del titolo stesso.

Dopo aver effettuato la validazione i titoli di viaggio non potranno più subire modifiche nella data di utilizzo.

Il titolo correttamente convalidato contiene un QR Code “dinamico” ed è caratterizzato da una barra verde orizzontale che precede la dicitura “Stato: Convalidato”.

Una volta validato, il ticket si materializza sul telefonino.

La App NUGO è anche un sistema di vendita di soluzioni di viaggio integrate e servizi di mobilità, con il quale è possibile pianificare un viaggio e acquistare i biglietti di più mezzi del percorso pianificato con un solo click.


Sanzioni amministrative

L'attività di verifica dei titoli di viaggio è disciplinata in ambito regionale dalla Legge n. 13 del 13 agosto 1998, recante disposizioni in materia di “Sanzioni amministrative pecuniarie a carico dei viaggiatori per mancanza o per irregolarità di titolo di viaggio e relative norme di applicazione” e dalle Leggi Regionali n. 16 del 2014 e n. 10 del 2017 che hanno introdotto diverse modifiche in merito alle sanzioni a carico dei viaggiatori privi di valido titolo di viaggio.
A carico di coloro trovati sprovvisti del titolo di viaggio, o con titolo di viaggio non regolarmente convalidato o non adeguato, le Leggi Regionali n.13/98, n.16/2014 e n.10/2017 prevedono:

Per i trasporti urbani

a) il pagamento della tariffa ordinaria di corsa semplice;
b) la sanzione amministrativa pari a cento volte la tariffa ordinaria di corsa semplice oltre le spese di notificazione.

Per i trasporti extraurbani

a) il pagamento della tariffa ordinaria calcolata dal capolinea di partenza per il percorso già effettuato e che, dichiaratamente, il viaggiatore intende ancora effettuare;
b) la sanzione amministrativa pari a centoventi volte la tariffa ordinaria extraurbana di corsa semplice di valore più basso, prevista dal sistema tariffario regionale, oltre le spese di notificazione.

 

Pagamento sanzioni

Per le violazioni di cui ai punti precedenti è ammesso il pagamento in misura ridotta di una somma pari al 50% della sanzione, oltre alle spese del procedimento, entro il termine di sessanta giorni dalla contestazione immediata o, se questa non vi è stata, dalla notificazione degli estremi della violazione. Se il pagamento è effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione, è ammesso il pagamento in misura ridotta di una somma pari al 30% della sanzione, oltre alle spese di procedimento.
Il pagamento va effettuato utilizzando l’allegato bollettino di pagamento postale oppure effettuando il versamento sul c.c.p. n.1035489440 intestato a BUSITALIA CAMPANIA S.p.A. – SERVIZIO TESORERIA, Via Santi Martiri Salernitani sns (interno Stazione ferroviaria) – 84123 SALERNO, indicando nello spazio riservato alla causale il numero e la data del verbale, oppure in contanti presso l’Ufficio Biglietti ed Abbonamenti dell’Azienda (delegato alla riscossione delle sanzioni), ubicato a Salerno, in P.zza V. Veneto, 4 (piazzale antistante la Stazione FS di Salerno), dal lunedì al sabato, dalle ore 08.00 alle 13.00; il martedì e giovedì anche dalle ore 16.00 alle 19.00.
Qualora non venga effettuato il pagamento dell’importo dovuto entro i termini previsti, sarà emessa ordinanza-ingiunzione di pagamento della sanzione amministrativa intera, maggiorata del 20%, oltre al costo del biglietto e delle spese di notifica dell’ordinanza-ingiunzione stessa. Quest’ultima costituisce titolo esecutivo per la riscossione coattiva, a mezzo di ruolo esattoriale, delle somme dovute.
Contro l’ordinanza-ingiunzione di pagamento gli interessati possono produrre opposizione davanti al Giudice del luogo in cui e' stata commessa la violazione, entro il termine di 30 giorni dalla notificazione del provvedimento. L’opposizione si propone mediante ricorso, al quale deve essere allegata l’ordinanza notificata (Art.22 della L.689/81).

Le sanzioni di cui ai punti per i trasporti urbani ed extraurbani si applicano anche quando l’utente, titolare di abbonamento personale cartaceo o elettronico non sia in grado di esibirlo all’agente accertatore; in tal caso:
- se l’utente presenta il documento di viaggio entro i successivi cinque giorni presso gli uffici aziendali, purché il documento non risulti regolarizzato successivamente all’accertamento della violazione, si applica una sanzione pecuniaria nella misura fissa di importo pari a € 6,00.

Il titolare della potestà sul minore per evitare l’addebito delle spese postali per la notificazione della violazione può presentarsi non prima di tre giorni e non dopo quindici giorni presso l’Azienda per il pagamento della sanzione.
L’interessato ha facoltà, entro trenta giorni dalla data di contestazione o dell’eventuale notificazione della violazione, di far pervenire all’Azienda scritti difensivi e documenti e può chiedere di essere sentito (Art.18 della L.689/81).

Se il viaggiatore dimentica l’abbonamento:

Le sanzioni sopra esposte per il trasporto urbano ed extraurbano si applicano anche ai viaggiatori titolari di abbonamento che non siano in grado di esibirlo durante il controllo. Se il viaggiatore presenta l’abbonamento entro i successivi cinque giorni, purché il documento risulti regolarizzato prima dell’accertamento della violazione, la sanzione originaria viene ridotta a soli € 6,00. Pertanto, anche nel caso di abbonamento dimenticato ed esibito agli uffici preposti entro i successivi cinque giorni, si applica una sanzione fissa di € 6,00.

 

Chi può sanzionare

La verifica dei titoli di viaggio viene effettuata dal personale di verifica, cui è stata riconosciuta la qualifica di Agente di Polizia Amministrativa con decreto di nomina del Presidente della Regione Campania. Ogni agente di polizia Amministrativa è munito di una tessera di riconoscimento numerata. Nell'esercizio delle loro funzioni gli agenti accertatori sono Pubblici Ufficiali.

Sono abilitati a:

richiedere l'esibizione del regolare titolo di viaggio
richiedere il rilascio delle esatte generalità
richiedere l'esibizione dei documenti di riconoscimento
richiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine in caso di mancata identificazione
sequestrare titoli di viaggio scaduti, alterati, falsi o intestati a persona diversa dal possessore
richiedere l'intervento delle forze dell'ordine per fare allontanare i viaggiatori che pregiudichino l'ordine o la sicurezza del servizio o che comunque rechino disturbo agli altri viaggiatori
Applicabilità della sanzione amministrativa

Il passeggero è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa quando:

non è in possesso del regolare titolo di viaggio;
il titolo di viaggio non è stato validato o è stato validato in maniera irregolare;
la validità del titolo di viaggio è scaduta;
il titolo di viaggio non è valido nell'ambito del percorso effettuato dal cliente o, laddove è prescritto, il percorso non è stato indicato sul titolo;
il titolo di viaggio risulta alterato e/o contraffatto (abrasione rilevante, cancellazione, ecc.);
l'abbonamento non è accompagnato da un valido documento di riconoscimento o non è debitamente compilato in ogni sua parte, laddove è prescritto;
non è in grado di esibire ai competenti uffici aziendali, laddove previsto, l'abbonamento personale valido o la tessera di riconoscimento entro il termine prescritto di cinque giorni successivi alla data della contestazione o notifica del verbale.
Normativa vigente

L’attività di verifica dei titoli di viaggio è disciplinato dalla Legge n°689 del 24 novembre 1981 in materia di “Modifiche al sistema penale”, nonché dal Decreto Legislativo del 30/12/’99 n°507 in materia di depenalizzazione dei reati minori e riforma del sistema sanzionatorio, ai sensi dell’art.1 della Legge 25.06.99 n°205.
In ambito regionale vige la Legge n°13 del 13 agosto 1998 recante disposizioni in materia di “Sanzioni amministrative pecuniarie a carico dei viaggiatori per mancanza o per irregolarità di titolo di viaggio e relative norme di applicazione” di cui si riportano i contenuti fondamentali e le innovazioni rispetto alla precedente Legge regionale n°9 del 26.01.87, quest’ultima abrogata dalla L.R. n°7/2000.

 

Salita, fermata e discesa

Tutte le fermate, in salita e discesa, sono a richiesta. Il viaggiatore deve segnalare per tempo al conducente la richiesta: alla fermata, con cenno ben visibile e a bordo, premendo per tempo apposito pulsante.
La salita e la discesa dei passeggeri dall’autobus devono avvenire rispettando le indicazioni poste all'esterno o all’interno dello stesso, salvo disposizioni particolari per alcune categorie di utenti quali, ad esempio, non vedenti ed invalidi in possesso di apposito documento che ne autorizza diverso comportamento.
E’ vietato chiedere all’autista di scendere/salire fuori fermata in quanto è consentito far scendere/salire i passeggeri solo nelle aree prestabilite.
Non è possibile salire fuori fermata o quando la vettura è in movimento.

 

Regole di viaggio a bordo

Occupare un solo posto a sedere
Rispettare le disposizioni relative ai posti riservati (vedi ACCESSIBILITA’);
Sorreggersi agli appositi sostegni durante la marcia della vettura ed evitare di fermarsi o appoggiarsi alle porte ed alle macchinette obliteratrici;
Non gettare alcun oggetto dal veicolo;
Non fumare;
Il viaggiatore non può disturbare in alcun modo il conducente durante la guida dell’autobus. E’ possibile rivolgersi al conducente solamente per richiedere brevi informazioni;
E’ vietato in qualsiasi modo creare situazioni di disturbo o pericolo per i viaggiatori. L’uso dei telefonini cellulari è ammesso, a condizione di non arrecare disturbo;
Non sporcare e non danneggiare i mezzi e le strutture di supporto. Non è consentito distaccare o alterare contrassegni, cartelli, avvisi e quanto altro si trovi apposto all’interno e all’esterno delle vetture;
Utilizzare i dispositivi di emergenza ed i segnali di allarme solo in caso di grave ed incombente pericolo.
È proibito trasportare sui mezzi pubblici armi cariche, bombole di gas compressi, disciolti o liquefatti e comunque sostanze esplosive, infiammabili, nocive, corrosive o contaminanti. I contravventori saranno denunciati a norma di legge.
E’ vietato svolgere a bordo delle vetture attività di venditore di beni e servizi nonché distribuire o affiggere oggetti o stampe e fare raccolta di fondi a qualunque titolo, effettuare sondaggi, interviste, riprese fotografiche, audio e video non autorizzate dall’Azienda;
Non è consentito svolgere attività di cantante, suonatore e simili; distribuire materiale di propaganda in assenza di specifica autorizzazione dell’Azienda;
Sono escluse dal trasporto e ne vengono, se necessario, allontanate, anche durante il viaggio, le persone che si rifiutino di osservare le prescrizioni di ordine e di sicurezza del servizio, quelle che offendono la decenza, siano causa di scandalo o di disturbo agli altri viaggiatori o si trovino in stato di ubriachezza.
Il viaggiatore è responsabile dei danni che arreca all’azienda, al personale ed al patrimonio aziendale durante il viaggio. Il viaggiatore è altresì responsabile dei danni alla persona arrecati ad altri passeggeri ed alle loro cose durante il viaggio e risponde anche dei danni arrecati durante il viaggio a terzi non passeggeri ed alle loro cose. Per i danni causati da utenti disabili e/o incapaci e/o minori di età risponde l’esercente la tutela.

 

Accessibilità e regole di priorità

A bordo, alla persona in carrozzina è riservata una postazione dedicata, da occupare posizionandosi in condizioni di sicurezza.
È buona educazione dare la priorità di accesso al servizio e cedere il posto alle persone anziane, alle donne in stato di gravidanza e a quelle con ridotta capacità motoria.

Diritti dei passeggeri

Il Regolamento UE n. 181/2011 del 16 febbraio 2011 stabilisce i diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus. Ai sensi dell’art. 25 paragrafo 1 e 2 del predetto regolamento, le informazioni sui diritti dei passeggeri sono pubblicate sul sito internet www.fsbusitaliacampania.it nonché mediante affissione presso le autostazioni del vettore.
Ai sensi del D. Lgs. 4 Novembre 2014, n. 169 (recante Disciplina sanzionatoria delle violazioni delle disposizioni del Regolamento UE n. 181/2011), l’organismo nazionale responsabile dell’applicazione del Regolamento è l’Autorità di regolazione dei Trasporti – Via Nizza 230, 10126 Torino (www.autorita-trasporti.it).

Trasporto di bambini

Il passeggero munito di regolare titolo di viaggio ha facoltà di far viaggiare gratuitamente un bambino di età compresa tra 0 e 6 anni, purché non occupi posto a sedere.
Chi accompagna più di un bambino di età compresa tra 0 e 6 anni deve acquistare un biglietto ogni due bambini.

 

Trasporto di bagagli

Il passeggero può trasportare gratuitamente un solo bagaglio a mano purché non superi le dimensioni di cm 25x30x50.
Ogni bagaglio ulteriore o eccedente è soggetto al pagamento di un biglietto aggiuntivo; il bagaglio non deve eccedere il peso di 20 kg, le dimensioni di 80 x 45 x 25 e non deve contenere sostanze pericolose o nocive.
I bagagli ed i pacchi devono essere posati a terra in modo da recare il minor disagio possibile per gli altri passeggeri e, comunque, in modo da non ostacolare il passaggio dei passeggeri da e verso le portiere.

 

Trasporto passeggini

I passeggini sono sempre ammessi se chiusi.
Se aperti, sono ammessi solo quando utilizzati per il trasporto di bambini, opportunamente frenati, trattenuti dagli accompagnatori e sistemati nell’apposito spazio contrassegnato o nello spazio riservato alle persone disabili, se non occupato.

 

Trasporto biciclette

Il trasporto di biciclette è gratuito se la bicicletta è pieghevole ed è trasportata chiusa all’interno di un’apposita sacca da cm 80x100x40. (D.G.R.n.104 del 17/03/2015; DD n.75 08/05/2017).

 

Trasporto animali

Il passeggero può portare con sé, previo acquisto del titolo di viaggio, gatti o cani di piccola taglia, muniti di museruola, purché trasportati in modo tale da non arrecare disturbo e molestia agli altri passeggeri.
I cani - guida per non vedenti viaggiano gratuitamente.
Il trasporto di animali può essere vietato in caso di notevole affollamento delle vetture.
Ove l’animale trasportato sporchi o deteriori in qualsiasi modo l’autobus, la persona che lo accompagna è tenuta al risarcimento dei danni.

 

Canali aziendali per inoltro di reclami e segnalazioni

Ogni cliente può inviare a Busitalia Campania S.p.A. comunicazioni, segnalazioni, richieste e suggerimenti attraverso i seguenti canali:
- posta ordinaria: Busitalia Campania S.p.A - Via Santi Martiri Salernitani snc (interno Stazione ferroviaria) - 84123 Salerno
- fax: 089 9847299
- e-mail: all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In alternativa, è disponibile anche il form on line “Voce del Cliente” presente sul sito web di Busitalia Campania www.fsbusitaliacampania.it/sez. “Clienti”, da compilare riportando tutti i dati sul viaggio ed il motivo della segnalazione.


Dati necessari per la segnalazione, privacy e tempi di risposta

L’utente deve specificare le proprie generalità, indirizzo e recapito telefonico, esporre chiaramente quanto è accaduto, allegando, eventualmente, la relativa documentazione o indicando circostanze, riferimenti o ogni altro elemento utile che faciliti, da parte dell’Azienda, la ricostruzione dei fatti e l’individuazione del caso segnalato.
Tutti i dati personali del viaggiatore saranno trattati nel rispetto del Decreto Legislativo n.196/2003 e successive sulla privacy.
Busitalia Campania S.p.A dà seguito, con istruttoria, a ciascun reclamo e, di norma, entro 30 giorni dal ricevimento, fornisce risposta motivata, salvo necessità di particolari approfondimenti della materia; in quest’ultimo caso si provvede ugualmente ad inoltrare comunicazione all’utente entro il suddetto termine.

 

Reclami e Autorità Regolazione dei Trasporti

Ai sensi dell’art. 28, paragrafo 3 del Regolamento UE n. 181/2011 e dell’art. 3, comma 5 del D. Lgs. 4 novembre 2014, n. 169, si precisa che, ogni passeggero, dopo aver presentato un reclamo al vettore, trascorsi novanta giorni dalla presentazione, può presentare reclamo all’Autorità di Regolazione Trasporti per presunte infrazioni al regolamento con le modalità stabilite dalla medesima Autorità.

 

Responsabilità civile e copertura assicurativa

Busitalia Campania fornisce copertura assicurativa agli utenti dei propri servizi nei casi di:

danno alle persone, ovvero se il passeggero, durante la permanenza sui bus subisce un danno alla persona in conseguenza di un incidente che sia in relazione con l'esercizio effettuato.
danno alle cose, ovvero in caso di perdita totale o parziale o danno durante il viaggio a seguito di incidente, qualora ciò sia dovuto a diretta responsabilità di Busitalia Campania. Agli effetti della responsabilità, Busitalia Campania non risponde degli oggetti di valore eventualmente contenuti nei bagagli.
In entrambi i casi qualora i danni siano derivanti da fatti le cui cause possano essere con certezza riconducibili alla responsabilità dell’Azienda, saranno seguite le procedure previste dalla copertura assicurativa prevista da Busitalia Campania. La richiesta di risarcimento, corredata della documentazione necessaria, deve essere inviata a Busitalia Campania S.p.A, P.zza M. Luciani, 33 - 84121 Salerno, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattare l’azienda al n. fax. 089 9847299, fornendo generalità ed elementi utili alla definizione della pratica.

 

Oggetti smarriti

Gli oggetti smarriti rinvenuti a bordo dell’autobus devono essere consegnati al conducente o agli uffici movimento dei depositi di Salerno – Fuorni in via Wenner o di Pagani in via Nazionale. Nel caso in cui non sia possibile consegnare l’oggetto ritrovato presso i sopracitati depositi, il ritrovatore deve comunque consegnarlo all’ufficio movimento presente presso gli altri depositi aziendali. Gli oggetti rinvenuti sono gestiti dall’ufficio Oggetti Smarriti di Busitalia Campania (e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) con orario: lun-gio 8:00-17:00; ven 8:00-13:00.
Gli oggetti rinvenuti sono tenuti a disposizione dei legittimi proprietari nei termini di legge per il loro ritiro. I proprietari possono contattare i recapiti sopra indicati, fornendo tutte le indicazioni atte a confermare la loro proprietà.

 

Sede legale e contatti

Busitalia Campania S.p.A.è una società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.

Sede legale e Uffici amministrativi: Via Santi Martiri Salernitani snc (interno Stazione ferroviaria) - 84123 Salerno

fax 089/9847299

sito web: www.fsbusitaliacampania.it

twitter: @busitaliacamp

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per reclami e segnalazioni)

pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rev.: 07/09/2018

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantire una esperienza di navigazione ottimale. Se vuoi saperne di più, negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa sui cookies. Cliccando su - Accetto - consenti all’uso dei cookie. Se non vuoi che vengano utilizzati cookies, clicca su - Rifiuto -.

Informativa sui Cookies

Hai rifiutato l'uso dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai consentito all'utilizzo dei cookies nel tuo computer. Questa scelta potrà essere cambiata.